Studio Rag. Alberto Calabrese


Vai ai contenuti

Costituzionale-UE

LE NORME

 
 

Corte Costituzionale e Corte di Giustizia Europea

________________________________________________________________________

 
 

Corte Giustizia UE

C-315/14

 

07/04/2016

Rinvio pregiudiziale – Agenti commerciali indipendenti – Direttiva 86/653/CEE – Articolo 17, paragrafo 2 – Indennità di portafolgio clienti - Presupposti per la concessione - Apporto di nuovi clienti - Nozione di "nuovi clienti" - Clienti del preponente che acquistano per la prima volta le merci la cui vendita è stata affidata all'agente commerciale

Corte Giustizia UE

C-338/14

 

03/12/2015

Rinvio pregiudiziale – Agenti commerciali indipendenti – Direttiva 86/653/CEE – Articolo 17, paragrafo 2 – Risoluzione di un contratto di agenzia da parte del preponente – Indennizzo dell’agente – Divieto di cumulo dei sistemi dell’indennità di clientela e della riparazione del danno – Diritto dell’agente ad un risarcimento ulteriore rispetto all’indennità di clientela – Presupposti

Corte Giustizia UE

C-184/12

 

17/10/2013

Convenzione di Roma sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali — Articoli 3 e 7, paragrafo 2 — Libertà di scelta delle parti — Limiti — Disposizioni imperative — Direttiva 86/653/CEE — Agenti commerciali indipendenti — Contratti di vendita o acquisto di merci — Risoluzione di un contratto di agenzia ad opera del preponente — Normativa nazionale di recepimento che prevede una protezione ulteriore rispetto ai requisiti minimi della direttiva e prevede altresì una protezione degli agenti commerciali nell’ambito di contratti di fornitura di servizi

Corte Giustizia UE

C-453/10

 

15/03/2012

L'incidenza delle clausole abusive e delle pratiche commerciali sleali sulla sorte del contratto individuale

Corte Giustizia UE

C-384/10

 

15/12/2011

Convenzione di Roma sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali – Contratto di lavoro – Scelta delle parti – Norme imperative della legge applicabile in mancanza di scelta – Determinazione di tale legge – Lavoratore che compie il suo lavoro in più di uno Stato contraente

Corte Giustizia UE

C-29/10

 

15/03/2011

Convenzione di Roma sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali - Contratto di lavoro - Scelta delle parti - Disposizioni imperative della legge applicabile in mancanza di scelta - Determinazione di tale legge - Nozione di paese in cui il lavoratore "compie abitualmente il suo lavoro" - Lavoratore che svolge il suo lavoro in più di uno Stato contraente

Corte Giustizia UE

C-203/09

 

28/10/2010

Agenti commerciali indipendenti - Scioglimento del contratto di agenzia da parte del preponente - Diritto dell'agente ad un'indennitàAgenti commerciali indipendenti - Scioglimento del contratto di agenzia da parte del preponente - Diritto dell'agente ad un'indennità // Indennità per la cessazione del rapporto - Recesso con preavviso del preponente - Successivo inadempimento dell'agente - Spetta

Corte Giustizia UE

C-133/08

 

06/10/2009

Convenzione di Roma sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali - Legge applicabile in mancanza di scelta - Contratto di noleggio - Criteri di collegamento - Separabilità

Corte Giustizia UE

C-348/07

 

26/03/2009

Indennità per la cessazione del rapporto - Computo - Provvigioni di riferimento // Indennità per la cessazione del rapporto - Preponente appartenente a gruppo di imprese - Vantaggi conseguiti dal gruppo - Rilevanza - Limiti

Corte Giustizia UE

C-19/07

 

17/01/2008

Esclusiva - Zona - Affari conclusi da terzi con clienti appartenenti alla zona - Provvigione - Diritto - Non sussiste

Corte Giustizia UE

C-465/04

 

23/03/2006

Indennità per cessazione del rapporto, criteri UE derogabili solo in meglio

Corte Giustizia UE

C-3/04

 

16/03/2006

Mandato per un unico contratto rinnovato di anno in anno, l'intermediario indipendente è agente commerciale se è provata l'esistenza dell'incarico a trattare anche le proroghe successive

Corte Giustizia UE

C-85/03

 

10/02/2004

La direttiva 86/653, relativa al coordinamento dei diritti degli Stati membri concernenti gli agenti commerciali indipendenti, dev’essere interpretata nel senso che essa non si applica alle persone che agiscono per conto di un preponente, ma a nome proprio (es. i commissionari) - L’attività delle persone che agiscono per conto terzi, ma a nome proprio è infatti diversa da quella degli agenti commerciali e gli interessi e la tutela necessaria alle due professioni non sono gli stessi

Corte Giustizia UE

C-485/01

 

06/03/2003

Iscrizione a ruolo - Presupposto per l'iscrizine nel registro delle imprese - Contrasto con la direttiva Cee n. 653/1986 - Non sussiste

Corte Giustizia UE

C-1/99

 

11/01/2001

Rinvio pregiudiziale - Competenza della Corte - Normativa nazionale che riprende disposizioni comunitarie - Codice doganale comunitario - Ricorso - Carattere obbligatorio delle due fasi del ricorso - Sospensione dell'esecuzione di una decisione delle autorità doganali

Corte Giustizia UE

C-381/98

 

09/11/2000

Indennità per la cessazione del rapporto - Agente che opera nella Unione Europea per un preponente stabilito in un paese terzo in forza di contratto disciplinato dalla legge di tale paese - Spetta

Corte Giustizia UE

C-456/98

 

13/07/2000

Contratto di agenzia - Mancata iscrizione nel ruolo - Sentenza della Corte di Giustizia 30.4.1998 - Effetti

Corte Giustizia UE

C-215/97

 

30/04/1998

Diretitva 86/653/CEE - Agenti commerciali indipendenti - Normativa nazionale che prevede la nullità dei contratti di agente commerciale conclusi da persona non iscritte al ruolo degli agenti

         
         

Corte Costituzionale

183

 

22/06/2009

Pensioni Enasarco - Impignorabilità - Illegittimità costituzionale - Limiti

Corte Costituzionale

1

 

07/01/2000

Contratto di agenzia - Crediti assistiti da privilegio ex art. 2751 bis - Questione di legittimità costituzionale - Infondatezza. Esclusione dal privilegio per le provv.ni agli agenti società dove è prevalente il capitale

Corte Costituzionale

226

 

04/07/1997

Ruolo degli AA - Cancellazione automatica in caso di condanna penale - Questione di illegittimità costituzionale - Infondatezza

Corte Costituzionale

55

 

27/01/1996

Crediti assistiti da privilegio - Provvigioni derivanti da rapporto di agenzia - Omessa limitazione all'agente persona fisica (ed alla società in cui l'attività sia svolta direttamente dall'agente socio) - Questione di legittimità costituzionale - Inammissibiltà

         




torna indietro

 

torna su

 

Torna ai contenuti | Torna al menu